Come scegliere il fotografo del vostro matrimonio?

Scegliere a chi affidare il compito di immortalare il vostro matrimonio, che si suppone probabilmente sarà il giorno più’ bello della vostra vita non è una cosa da poco, perché in tema di fotografia di matrimonio l’offerta esistente sul web è davvero ampia e variegata, ma non sempre all’altezza delle aspettative. Prima di parlare delle regole per scegliere il fotografo per il vostro wedding day, allora vediamo quali sono le cose assolutamente da evitare per non prendere fregature o rimanere tristemente delusi, anche perché questo tipo di foto non ammette errori e non si possono certo rifare!

destination wedding in san galgano Tuscany

DESTINATION WEDDING IN TUSCANY | Ceremony in San Galgano Abbey

Prima Regola: evitate di aprire internet e cercare a caso senza avere la minima idea di dove andare a parare, magari utilizzando come unico criterio il prezzo più’ basso, perché si rischia davvero di non cavarne le gambe e vedersi recapitare un lavoro fatto con i piedi. Stessa cosa, quando si chiedono consigli ad amiche, amici, conoscenti e a persone più o meno sedicenti esperti in fatto di fotografia per matrimoni, non sempre le risposte sono le migliori. Inoltre, cosa da non fare mai nella vita, affidarsi al “cugino bravino”, perché correreste il rischio di non vedere mai le vostre foto.
Per scegliere il professionista giusto invece, la prima regola è non avere fretta, ma prendersi tutto il tempo necessario per esaminare il portfolio fotografico e tutti i reportage presenti sul sito. Dopo di che, fatevi una lista dei fotografi che vi hanno emozionato maggiormente, riguardatevi le gallery dei reportages dei matrimoni a distanza di qualche giorno e poi contattate quelli che vi hanno colpito per un preventivo.

destination wedding photographer Florence Tuscany

DESTINATION WEDDING IN TUSCANY | Getting Ready in Florence @Hotel Savoy

La seconda regola per scegliere il fotografo è probabilmente altrettanto importante ed è NON scegliere secondo il prezzo più’ basso. Regolarmente infatti, chi pubblicizza a gran voce pacchetti fotografici incredibili con prezzi irrisori, regalando gadget vari tipo poster, stampe o altre mirabolanti offerte lo fa per compensare l’assoluta mancanza di qualità dei suoi lavori. Diffidate a prescindere da chi “regala” perché la qualità e la bravura sono cose che si pagano in quanto hanno un valore, frutto di anni di esperienza e del continuo aggiornamento di una  costosa attrezzatura che deve essere sempre all’altezza di qualsiasi situazione di luce. Se al contrario non si da peso alla qualità delle foto, si può avere anche l’impressione di risparmiare, ma quasi sempre si paga troppo un servizio scadente.

Essere il miglior fotografo di matrimonio non  è una cosa che si improvvisa, lo si diventa col tempo. Certo occorre un talento naturale, ma la competenza e l’esperienza si acquisiscono negli anni solo con passione e grande dedizione. Perchè no, decisamente NON siamo tutti fotografi e non basta una buona macchina fotografica a trasformare uno che scatta immagini in un bravo professionista. Non è la macchina fotografica che fa la fotografia, bensì il fotografo. Da quando la fotografia digitale ha permesso di ridurre praticamente a zero i tempi di creazione di un’immagine (almeno per quanto riguarda la fase dello scatto), molti si sono improvvisati fotografi, con il risultato di un’appiattimento verso il basso della qualità dei lavori svolti, divenuti banali, mediocremente standardizzati e terribilmente noiosi. E anche se a prima vista a buon mercato, in una parola inguardabili! La differenza tra l’essere un improvvisato e un professionista sta invece nella sensibiltà e nell’esperienza di chi sa svolgere un lavoro delicato ed estremamente carico di responsabilità, perchè ogni ricordo è prezioso e non poterlo rivivere sarebbe davvero un gran peccato. Per realizzare un buon reportage di matrimonio infatti, il servizio fotografico  va infatti pianificato con grande precisione e seguito dall’inizio alla fine con estrema discrezione e professionalità. Dai preparativi fino al taglio della torta e al wedding party, stando particolarmente attenti a tutte le dinamiche che intercorrono tra la famiglia, testimoni e amici. Se il fotografo che avete scelto è davvero un professionista, si preoccuperà di organizzare al meglio ogni fase della giornata, chiedendovi e fissando meticolosamente orari e luoghi. Al contrario, se siete imbattuti in un “improvvisato”, la preoccupazione di fissare orari e luoghi sarà pari a zero e la giornata scorrerà in modo del tutto fortuito e essolutamente casuale, con il rischio di perdere i momenti piu’ salienti della cerimonia.

italienischer hochzeitsfotograf aus der toskana

MATRIMONIO IN TOSCANA | Preparazione della Sposa @PianCastagnaio, Siena

La terza regola per sceglier il fotografo è essere consapevoli di ciò che si vuole ottenere dal fotoservizio e in base a questo definire lo stile fotografico che si sta cercando: classico o reportage. Se si preferisce lo stile classico, il servizio fotografico verterà principalmente sulle classiche foto posate scattate nei momenti chiave della giornata: l’entrata in chiesa, la cerimonia, lo scambio degli anelli, l’uscita dalla chiesa, gli scatti posati dopo la cerimonia, il brindisi durante il ricevimento e il taglio della torta. Se al contrario si preferisce uno stile fotogiornalistico, si sceglierà un fotografo reportagista, che durante la giornata interverrà nella scena il meno possibile, seguendovi da lontano con discrezione e in maniera quasi “invisibile” e alla fine consegnandovi foto spontanee e quasi mai in posa (tranne che per gli scatti post cerimonia che potranno essere “guidati”) Se indecisi, spesso un buon metodo per chiarirsi le idee è vedere un servizio fotografico completo.

wedding photos san galgano abbey tuscany

DESTINATION WEDDING IN TUSCANY | Shooting in San Galgano Abbey

La quarta regola per scegliere il fotografo del tuo matrimonio è dare un’occhiata agli album matrimoniali, preferibilmente facendo visita al fotografo presso il  suo studio per toccare con mano. E se vedrete albums di matrimonio super decorati con carte speciali o grafiche barocche ridondanti di effetti, FUGGITE, perchè lo scopo di tutti questi effetti speciali è quello di sopperire alla mancanza di qualità delle foto che in realtà sono abbastanza mediocri. Al contrario, quando la fotografia è ben fatta, gli album non avranno bisogno che di una grafica pulita, sobria ed elegante.

SERVIZIO FOTOGRAFICO MATRIMONIO SIENA

SERVIZIO FOTOGRAFICO MATRIMONIO SIENA

Ricapitolando, per scegliere il fotografo su misura per voi, al momento che contatterete i prescelti dopo una scrematura iniziale, non limitatevi mai solo a richiedere un secco preventivo, ma fate domande sul suo stile fotografico, se posato o reportage, sinceratevi del modo in cui organizza il fotoservizio e chiedete di vedere ulteriori lavori on line, facendovi mandare link a servizi già realizzati.  Fate in modo cioè di acquisire il maggior numero di informazioni possibile anche con un successivo incontro in studio, che potrà essere l’occasione per capire se ci sia o meno il feeling giusto, proprio come succede per l’abito della sposa!

E quindi… “E’ questo il fotografo di matrimoni giusto per te“?

TAGS:

.cata-page-title, .page-header-wrap {background-color: #ffffff;}.cata-page-title, .cata-page-title .page-header-wrap {min-height: 700px; }.cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .title-subtitle *, .cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .cata-breadcrumbs, .cata-page-title .page-header-wrap .pagetitle-contents .cata-breadcrumbs *, .cata-page-title .cata-autofade-text .fading-texts-container { color:#FFFFFF !important; }.cata-page-title .page-header-wrap { background-image: url(http://fotobruchiwedding.it/wp-content/uploads/2019/06/destination-wedding-in-san-galgano-tuscany-85.jpg); }